Dubai

361
dubai di notte

Dubai è diventata una delle più famose città al mondo.

Negli ultimi anni ha avuto una grossa espansione, e le costruzioni come palazzi e altre meraviglie architettoniche sono in continua evoluzione

Tutti noi, stranieri alla città di Dubai, abbiamo nel cuore il desiderio di poter andare, un giorno, anche solo per un viaggio o una vacanza, in questa città, nota non solo per le spiagge bellissime, i locali, il lusso e la ricchezza, ma anche per la sua capacità di saper mantenere un perfetto equilibrio fra le sue antiche tradizioni.
Ma cerchiamo insieme di capire alcune caratteristiche generali della città, dei suoi abitanti e del paese in cui si trova, per iniziare a farci un’idea di come sia realmente questa splendida città.

Dove si trova Dubai

Dubai (دبي in arabo) è la capitale di uno dei sette Emirati Arabi, l’emirato di Dubai. La città si trova in Asia, nella penisola arabica, sulla costa del Golfo Persico.
L’emirato di Dubai confina a sud e ad ovest con l’emirato di Abu Dhabi, a est con l’emirato di Sharjah, mentre le cose settentrionali sono bagnate dal Golfo Persico.
Il clima è secco con piogge scarse, tuttavia il caldo è mitigato dalla vicinanza al mare.
La sua posizione geografica è quindi ottima per il turismo balneare che puo’ durare anche tutto l’anno poichè, anche in gennaio e febbraio, i mesi più freddi dell’anno a Dubai, la temperatira si aggira sempre intorno ai 20°C e mai sotto una minima di 15°C.

La lingua di Dubai

Come forse qualcuno avrà già intuito dal paragrafo precedente, la lingua madre parlata a Dubai è l’arabo.

L’arabo è la lingua ufficiale,usata per la comunicazione scritta e orale, con nella quale sono scritte le leggi dello Stato.

In più, gli stranieri in visita che lo parlano, o sono disposti ad impararlo, sono ben visti e caldamente accettati dai cittadini.

Tuttavia, chiunque non parli l’arabo non deve preoccuparsi, in quanto nella città si parlano molte altre lingue.

Per prima la lingua inglese, conosciuta dall’intera popolazione.

Inoltre, in città, indicazioni e cartelli stradali vengono forniti quasi sempre sia in arabo che in inglese pertanto anche chi conosce solo una di queste due lingue non avrà alcun tipo di problema, sia nella comunicazione con i residenti del luogo, sia nell’orientarsi nella città.

Vista la sua posizione geografica, in pieno continente asiatico, le altre lingue maggiormente parlate sono lingue orientali, come l’hindi, la madrelingua più diffusa dopo l’arabo, l’urdu del Pakistan e il malese.
Infine, Dubai è una città che accoglie molti espatriati da diverse zone del mondo, perciò vi sono piccoli gruppi che parlano diverse altre lingue.

Tuttavia non è garantito trovare persone provenienti da ogni stato, perciò conviene avere almeno una padronanza di base di arabo o inglese.

Quanti abitanti ci sono a Dubai e come si chiamano

Dubai, con i suoi 3,137 milioni di abitanti è, per numero degli abitanti la più popolosa città fra tutte le capitali degli Emirati Arabi.
I cittadini di Dubai, altrimenti detti dubaiani, sono principalmente arabi e beduini.

La popolazione è in continua crescita, anche grazie al benessere economico dell’emirato, dovuto alla scoperta e allo sfruttamento di giacimenti di petrolio e allo sviluppo del settore terziario relativamente ai servizi commerciali e al turismo.
Si tratta di un paese con una popolazione molto giovane, infatti pare che il 58% dei cittadini abbia fra i 20 e i 50 anni.

Inoltre, Dubai accoglie ogni anno un alto numero di emigrati, principalmente uomini provenienti dalla penisola indiana, accorsi alla ricerca di fortuna nel ricco paese. Il numero di emigrati nel paese è talmente alto che recenti misurazioni hanno rivelato che la popolazione autoctona di Dubai, attualmente residente nella città, conta poco più del 10%, contro il quasi 90% di immigrati.

Il mare che bagna Dubai

Come già accennato nel primo paragrafo, Dubai è bagnata, a settentrione, dalle acque del Golfo Persico, chiamato anche in alcuni stati della zona, Golfo Arabo.
Questo golfo dell’Oceano Indiano misura più di 200.000 km² ed è stato, per secoli, un territorio per il cui possesso si è combattuto molto, poiché controllarlo significava avere il dominio su importanti rotte commerciali.

Al giorno d’oggi è ancora reputato come un territorio importante ma gli interessi sono principalmente volti al controllo dei pozzi petroliferi che si trovano al di sotto di esso.

L’ambiente naturale del golfo presenta bellissime barriere coralline, ricche di coralli e dimora di un abbondante numero di colorati pesci tropicali e squali di barriera.
Nella zona vicina alla capitale le coste sono frastagliate, con fondali bassi, perfette per la balneazione. Già dalla costa si possono, inoltre, vedere diverse isolette e arcipelaghi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here