Dubai città dei record

0
135
dubai-città-record

Dubai è la capitale dell’emirato omonimo ed è sorta quasi dal nulla, crescendo in soli 40 anni a partire da un piccolo villaggio di pescatori.
In pochi anni è diventata una vera potenza, tanto da essere soprannominata la New York araba.

Dubai è costituita da una moltitudine di sfacettatture e contrasti: si passa dalla Dubai supertecnologica e moderna fatta di grattacieli e lusso, fino ad arrivare alla Dubai tradizionale dei mercatini delle spezie e delle moschee.
Dubai è divisa in 2 quartieri (Bur Dubai e Deira) dal Creek, un braccio di mare che si insinua nell’entroterra. Le strutture simbolo della città sono il Burj Khalifa, il Dubai Mall, il Burj Al Arab e Palm Jumeirah.

Il Burj Khalifa è il grattacielo più alto del mondo; è stato inaugurato nel 2010 e vanta 829 metri di altezza.
La forma del grattacielo è molto particolare e richiama quella a spirale del fiore del deserto e dei minareti; al 124esimo piano è stata aperta una terrazza panoramica che fino al 2011 ha detenuto il primato di terrazza panaromica più alta del mondo, poi superata dalla top cloud 488 della canton Tower in Cina.

Per riprendersi il record è stata aperta nel 2014 una seconda terrazza a 555 metri di altezza. Da entrambe le terrazza si gode di una vista mozzafiato.
Il Dubai Mall è il centro commerciale più grande del mondo per numeri di negozi: comprende 1200 negozi, una pista da pattinaggio, un acquario, un cinema, un hotel e 120 strutture di ristorazione. Detiene anche il record di centro commerciale più visitato al mondo.
Il Burj Al Arab è l’hotel più lussuoso al mondo, dalla inconfondibile forma a vela che è diventato l’icona di Dubai nel mondo. Si è autoproclamato l’unico hotel a 7 stelle al mondo.

E’ stato edificato sopra un isola artificiale collegata alla terraferma da un ponte privato.
Palm Jumeirah è un’isola artificiale a forma di palma, uno dei progetti folli che testimonia l’arroganza e la voglia di eccellere dell’emirato.
L’isola è un vero e proprio capolavoro di ingegneria e ospita ville e hotel di lusso.
Un’altra delle contraddizioni di Dubai è la possibilità di sciare in pieno deserto.

Lo Ski Dubai è una stazione sciistica al coperto che comprende 5 piste di diverse difficoltà per un totale di 22500 metri quadrati di superficie, più uno snow park di 3000 metri quadrati con divertimenti per tutta la famiglia. Ma Dubai racchiude anche un’anima più tradizionale, dal sapore meno costruito e più medio-orientale: il quartiere di Dubai Creek e i souk di Deira sono gli esempi più calzanti.

La cosa migliore da fare a Dubai Creek è la gita sulla barca tradizionale abra, che permette di vedere il mercato del pesce, i mercatini di artigianato locale e altri scorci della vita più autentica di Dubai. Anche i souk, mercatini tradizionali arabi, fanno parte delle radici arabe della città, e ancora resistono alle pressioni della modernizzazione.
In questi luoghi si può trovare davvero di tutto ed è quasi d’obbligo mercanteggiare ogni acquisto. Il Dubai Gold Souk è il più grande mercato al mondo di oro e gioielli. Da tutto ciò si evince che Dubai è davvero il paese dei record, lussosa, surreale, poliedrica….lascerà senza dubbio a bocca aperta i visitatori.

Dove si trova Dubai

Dubai è uno dei sette emirati Arabi (il secondo per estensione) e si trova nella punta della penisola arabica, affacciata sul golfo persico. Confina con l’Oman a sud-est e con l’Arabia Saudita a ovest. L’affaccio sul mare mitiga le temperature estreme del deserto, rendendole più sopportabile anche nei mesi più caldi (luglio e agosto). Per arrivare a Dubai il mezzo più idoneo è senza dubbio l’aereo: l’aeroporto di Dubai è famoso per la sua efficienza e l’alta qualità dei servizi offerti. Dall’Italia i voli partono da Milano e Roma e durano circa 6 ore. La compagnia di bandiera è la Emirates.

Gli Emirati Arabi

Gli Emirati Arabi Uniti sono una federazione composta da: Dubai, Abu Dhabi, Ajman, Fujaira, Ras Al-khaima, Sharja e Umm Al-Qaywayn. I 6 emirati diedero vita alla federazione nel 1971, mentre Ras Al-khaima ha aderito l’anno successivo. Ogni emiro rimane comunque sovrano assoluto del suo stato. La principale fonte economica degli emirati è il petrolio, scoperto nel 1958 ad Abu Dhabi e nel 1966 a Dubai, creando un enorme balzo avanti nello sviluppo economico del paese.

Fuso Orario di Dubai

L’emirato di Dubai si trova nel GMT +4 ed è quindi 4 ore avanti rispetto al merdiano di Greenwich e 3 ore avanti rispetto all’ora italiana. Questa differenza minima rende quasi impercettebile il jet lag per i viaggiatori che vengono dall’Italia.

La moneta a Dubai

La moneta di Dubai e di tutti gli Emirati Arabi è il dirham, che equivale a circa 0,272 dollari e 0,232 euro. Ogni dirham è suddiviso in 100 fils. Le monete hanno una facciata scritta in arabo e una facciata scritta in inglese e i tagli presenti sono 5, 10, 20, 50, 100, 200, 500 e 1000 dirham. Le monete invece sono da 25 fils, 50 fils e 1 dirham.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here